Articoli

Prato -“Il fenomeno della violenza di genere: dalla presa in carico dell’autore di reato alla presa in carico degli orfani di femminicidio“. Una serie di incontri organizzati dall’associazione “Senza Veli sulla Lingua” e dal Cipm  – Centro italiano prevenzione sulla Mediazione, che si sono svolti dal 21 ottobre al 21 novembre a Prato.
Ha partecipato anche l’associazione Edela, rappresentata dalla psicologa Elisa Chiappinelli:
Si è parlato di storie vere, vittime reali di una società che non ha saputo intercettare l’abisso. Ringraziamo per l’iniziativa il Comune di Prato, la Pubblica Assistenza “L’Avvenire” di Prato, il sindaco e l’assessorato alle Pari Opportunità“.

Il Comune di Montemario e la Commissione Pari Opportunità ha organizzato un convegno in occasione della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza sulle Donne , con una lettura dei brani e l’inaugurazione della panchina rossa per sensibilizzare alla tematica l’opinione pubblica.

Un evento promosso dalla Commissione Pari Opportunità di cui fa parte anche Elisa Chiappinelli, Psicoterapeuta – Associazione Edela.

Ogni anno la Giornata Internazionale per l’eliminazione della Violenza contro le Donne ricorre il 25 Novembre.
Quello su cui si riflette ancora poco è che la vita dopo il Femminicidio continua. I familiari delle Vittime, i figli devono andare avanti con tutte le difficoltà che un tale dramma presenta.
Bambini ed adolescenti che all’improvviso si trovano catapultati in quell’esercito di fantasmi che sono gli
ORFANI DI FEMMINICIDIO sui quali, una volta spenti i riflettori dei media, piomba una silenziosa indifferenza.
L’ASSOCIAZIONE EDELA sostiene gli Orfani di Femminicidio e le Famiglie affidatarie“.

L’associazione Edela