Edela è stata ospite d’eccezione al convegno organizzato da SoftSkill4U  tenutosi dal 23 al 25 settembre a Bologna, al fianco di che ha condiviso con i presenti la sua preziosa e toccante testimonianza, nonché storia di rinascita.

 

Il 15 gennaio 2017, Luigi Messina, il padre di Valentina, ha ucciso con 29 coltellate, la moglie Rosanna Belvisi. Nel 2018 la Corte d’Assise d’Appello di Milano ha confermato la sentenza di primo grado. Luigi Messina sta scontando la pena di 18 anni di carcere, in quanto il giudice ha escluso l’aggravante della crudeltà. Valentina si è trasferita, allontanandosi da Milano, cambiando cognome e vita. Nella sua nuova città, Vicenza, ha conosciuto il suo attuale marito, con cui ha costruito la sua splendida famiglia. Lo scorso anno, in occasione della prima edizione del Premio Edela, è stata nominata ambasciatrice dell’associazione. Raccoglie testimonianze, richieste e insieme alla presidente Roberta Beolchi, scende in campo in modo concreto per far fronte ai bisogni e alle necessità degli orfani di femmicidio, vittime, nonni e famiglie affidatarie.

 

La presidente di Edela , Roberta Beolchi : “Ringraziamo Gianluca Bucci e tutti gli organizzatori per l’invito. Siamo sempre felici di partecipare a contesti dedicati ad altri temi, come quello della comunicazione, in cui si dà ampio spazio anche al sociale e ad Edela. Una grande possibilità per raccontare le nostre attività e il nostro impegno constante per gli orfani di femminicidio e famiglie affidatarie“.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *