Stop violenza Donne

Sin dall’infanzia si devono educare bambine e bambini al rispetto ed è necessario spiegare loro l’assurdità di qualsiasi violenza compiuta su un altro Essere Umano.
Per eliminare le violenze è necessario un CAMBIAMENTO CULTURALE, e uno degli obiettivi da raggiungere è l’uguaglianza degli essere umani, di donne e uomini, nella società.
Cominciando dall’infanzia, i maschi devono crescere con le stesse responsabilità delle femmine, tutti gli essere umani devono avere gli stessi diritti e gli stessi doveri. Il progresso di una Nazione e l’eliminazione delle violenze e delle guerre vanno di pari passo con il coinvolgimento attivo delle donne nella società.
L’ASSOCIAZIONE EDELA è fermamente convinta che in tutte le scuole si debbano tenere lezioni sulla PREVENZIONE PRIMARIA DELLE VIOLENZE, invitando anche i genitori e fare incontri con mediatori scolastici, perché questa favorisce lo sviluppo dell’empatia e i ragazzi imparano come gestire e superare i conflitti.
Per eliminare le violenze sulle donne è necessario anche sia divulgata nelle scuole l’educazione all’amore, importante e determinate perché non ci sarà mai un vero rispetto se le donne sono considerate oggetti sessuali.
Per questo l’ASSOCIAZIONE EDELA in virtù di tale importanza, considerando la SCUOLA una seconda Famiglia con il compito di essere il punto di riferimento per tutti, e ripartire da qui per una sana e concreta sensibilizzazione al Rispetto per il futuro di una sempre più civile Società.
L’ASSOCIAZIONE EDELA ha quindi istituito un Concorso nazionale 2018-2019 per le scuole con un premio rivolto agli alunni degli istituti di scuola superiore di I grado e II grado a partecipato e individuale.

I dirigenti scolastici e docenti, possono richiedere il regolamento scritto del concorso inetto dall’Associazione EDELA, direttamente al nostro contatto email:  info@associazioneedela.com

Locandina

Finalità dell’iniziativa è di mettere in luce gli aspetti educativi e formativi legati alla sensibilizzazione del rispetto dell’Essere Umano e dell’Uguaglianza.
L’obiettivo si concretizza nel comunicare l’importanza e la necessità della diffusione delle conseguenze della violenza domestica: il Femminicidio e gli Orfani Speciali. Per raggiungere questo obiettivo, risulta determinante informare chi può fungere da volano per l’imprescindibile messaggio, come agli Istituti Scolastici. Quale luogo migliore, se non quello della scuola, per raggiungere gli obiettivi fondamentali dell’educazione alla vita civile?
Dall’infanzia si devono educare bambine/i al rispetto e si deve spiegare l’assurdità di qualsiasi violenza compiuta su un altro Essere Umano. Purtroppo, oggi per la maggioranza della popolazione il concetto di Essere Umano è praticamente sconosciuto, per questo è basilare spiegare che ogni individuo, senza distinzione di sesso, età, stato di salute, etnia, religione e
caratteristiche fisiche merita sempre un rispetto incondizionato.

Queste cose chiaramente devono saperle anche i genitori e gli adulti, perché per i bambini non esiste il “diverso”, si riconoscono tutti uguali perché la loro attenzione è sempre sul viso degli altri bambini, sono gli adulti che
insegnano che ci sono persone “diverse”.
Se vogliamo eliminare le violenze, nelle scuole si deve fare educazione all’uguaglianza e all’umanità.

Brochure

“LE DONNE SONO LA SPERANZA E LA CONTINUITÀ DELLA VITA SUL PIANETA, SONO QUELLE CHE DANNO VITA ALLE FORME DELLA VITA”

per la Sensibilizzazione contro la violenza domestica al fine di
educare i giovani all’Amore e debellare le conseguenze della violenza:

IL FEMMINICIDIO E GLI ORFANI SPECIALI
Caserta, Sabato 24 novembre 2018 ore 10
LICEO STATALE “ALESSANDRO MANZONI”

Interverranno:

Adele Vairo – Dirigente Scolastico Liceo “A. Manzoni”
Nicola Graziano – Magistrato del Tribunale di Napoli
Cristina Grillo – Docente Liceo “A. Manzoni”
Roberta Beolchi – Presidente Onorario Associazione Edela
Sunny De Vita – Psicologa – Psicoterapeuta familiare
Segretario Vicario Cittadinanza Attiva e Tdm
Angelo Pisani – Avvocato e Autore

Modera:

Gabriele Manzo – Giornalista e Speaker di RTL 102.5

Locandina